Giovanni di Domenico

Nato a Roma nel 1977, il pianista/compositore Giovanni Di Domenico ha trascorso gran parte della sua giovinezza in Africa e in Italia, assorbendo una moltitudine di stili musicali – con tradizioni popolari, l’opera lirica, i richiami alla preghiera dei muezzin, il repertorio classico, il jazz e il punk – che hanno plasmato il suo ampio approccio alla forma musicale e al suono. A vent’anni Di Domenico si è iscritto al prestigioso Conservatorio di musica di Santa Cecilia a Roma e successivamente al Conservatorio Reale dell’Aia, intraprendendo gli studi pianistici con un’etica libera e ribelle.

Ora residente a Bruxelles, ha raccolto e ancora raccoglie molto rispetto per la sua energica e inventiva musicalità – negli ultimi anni ha affinato il suo talento in contesti solistici e di gruppo con musicisti come Akira Sakata, Jim O’Rourke, Tatsuhisa Yamamoto, John Edwards, Alexandra Grimal, Keiji Haino, Manuel Mota e Chris Corsano tra gli altri. Attraverso la sua etichetta Silent Water, ha messo in mostra il lavoro di frequenti collaboratori, tra cui Norberto Lobo, Pak Yan Lau e João Lobo, nonché il trio giapponese Delivery Health – composto da Domenico, O’Rourke e Yamamoto. Continua a produrre musica senza sosta, non ultimo l’album in piano solo ISASOLO! (uscito per l’italiana Canti Magnetici).

Qui l’evento Facebook.